Moonwatch Party 2014

Il nostro satellite naturale ha avuto la sua serata evento interamente dedicata.

Il 6 settembre infatti, era la data stabilita dall’International Observe the Moon Night (InOMN) per rendere internazionale lo sguardo rivolto alla Luna con un’iniziativa promossa a livello mondiale da numerose organizzazioni, enti di ricerca, associazioni, scienziati, educatori.

La nostra associazione, quest’anno, ha deciso di non mancare questo gradito appuntamento promosso per l’Italia da INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica– eUAI - Unione Astrofili Italiani partecipando, con altre 478 associazioni sparse in tutto il mondo, al Moonwatch Party.

La serata ha avuto inizio con una presentazione che prevedeva una spiegazione su come e quando si è formata la Luna, sulle sue fasi ed eclissi, sull’influenza che esercita sul nostro pianeta fino ad arrivare alla sua conquista da parte dell’uomo passando per la visualizzazione di immagini ad altissima risoluzione (in media 145 mt per pixel) che la sonda LRO (Lunar Reconnaissance Orbiter) in orbita dal 2009 trasmette e invia alla Terra.

Questo ci ha permesso anche di attendere che le nuvole sgombrassero il cielo, cosa che si è verificata, almeno per un po’…

I 5 telescopi e il binocolo erano tutti puntati, ognuno ad ingrandimenti diversi e con i filtri adeguati, sull’intero disco lunare (prossimo ad essere pieno) o su un suo particolare.

In questo modo, le vette e le creste della catena degli Appennini e delle Alpi lunari hanno “preso vita” sotto i nostri occhi, i crateri Copernico e Tycho hanno mostrato i loro raggi dettagliatamente e abbiamo potuto constatare la differenza tra la luce abbagliante del  cratere Aristarco e quella nera lavica del fondo del circo Plato.

Abbiamo “veleggiato” nei mari della Serenità, Fecondità e Crisum, soffermandoci dove la curiosità attira maggiormente lo sguardo, ovvero sul mare della Tranquillità, il cui suolo ha ospitato l’uomo per la prima volta.

Il tour è stato piacevole e molto interessante e, se a volte è stato disturbato dalle nuvole, questo non ha fatto che aggiungere una nota di mistero e fascino al meraviglioso spettacolo cui stavamo assistendo.

IMG-20140910-WA0005.jpgIMG-20140910-WA0006.jpgIMG-20140910-WA0007.jpgIMG-20140910-WA0008.jpgIMG-20140910-WA0009.jpgIMG-20140910-WA0010.jpgIMG-20140910-WA0011.jpgIMG-20140910-WA0012.jpgIMG-20140910-WA0013.jpgIMG-20140910-WA0014.jpgIMG-20140910-WA0015.jpgIMG-20140910-WA0016.jpgIMG-20140910-WA0017.jpgIMG-20140910-WA0018.jpgIMG-20140910-WA0019.jpgIMG-20140910-WA0020.jpgIMG-20140910-WA0021.jpgIMG-20140910-WA0022.jpgIMG-20140910-WA0023.jpgIMG-20140910-WA0024.jpgIMG-20140910-WA0025.jpgIMGP7069 1.JPGIMGP7073 1.JPGlocandina luna 1.jpgnotte luna 2014 1.jpgnotte luna_1.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti


Fatal error: Internal zval's can't be arrays, objects or resources in Unknown on line 0