Viaggio in un fotoracconto astronomico da un Celeste Incontro ai giorni nostri 2015

  • Modifica

… Era il 6 settembre del 2009 quando il gruppo Gemini ha incrociato il punto di interesse in comune con il nostro grande conterraneo Padre Eusebio Francesco Chini: l’astronomia.

Il suo regalo all’umanità è stata una mappa astronomica che lui ha tracciato nel 1680 a Cadice, esposta al Museo di Segno, assistendo al passaggio di una luminosissima Cometa, e un trattato, da noi  tradotto e pubblicato con il titolo di  “Celeste incontro”.

Per ricordare ed onorare il suo 370° compleanno, il nostro gruppo ha voluto dedicargli un fotoracconto astronomico che espone/riferisce l’evoluzione in termini di ricerca e scoperta di questi astri che più hanno affascinato l’uomo nella storia, cionondimeno per tutta una serie di credenze ad essi collegate.

La mostra tratta di un progresso scientifico che parte dalle limitate ma importanti prime conoscenze di P. Chini sulla grande Cometa del 1680, per seguire tutte le missioni che negli anni sono state inviate sulle Comete, fino alla importantissima missione Rosetta che nel novembre 2014 ha fatto ancorare un lander sulla superficie della Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, e che ci sta fornendo preziose informazioni in tempo reale.

Auguriamo ai presenti un buon viaggio, dalle orme astronomiche di Padre Eusebio fino alle scie luminose dei razzi vettori  diretti verso gli astri criniti.

02.jpg03.jpg04.jpg05.jpg06.jpg07.jpg08.jpg09.jpg10.jpg11.jpg12.JPG13.JPG14.JPG15.JPG16.JPG17.JPG

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti