Articoli recenti

Sono tre le comete visibili in aprile con un binocolo

  • Modifica

Primavera all’insegna degli astri chiomati osservabili con un semplice binocolo quella da poco iniziata: oltre alla cometa 41P/Tuttle-Giacobini-Kresak e alla C/2017 E4 (Lovejoy) che si mantiene più luminosa delle previsioni iniziali anche la cometa C/2015 ER61 (PANSTARSS) ha raggiunto in questi giorni la visibilità binoculare.

Scoperta ben due anni fa (il 15 marzo 2015) dalla survey automatizzata che sfrutta il telescopio PANSTARSS-1 posto sulla sommità del vulcano Haleakala, nelle isole Hawaii, la C/2015 ER61 sembrava essere una delle tante comete minori che anche in prossimità del perielio, che verrà raggiunto il prossimo 9 maggio, rimangono relativamente poco attive e scarsamente luminose; nei primi giorni di aprile la sua luminosità ha però subito un improvviso aumento di alcune magnitudini portandosi intorno alla 7° magnitudine.

2017-04-10 08-19-30 news

Anche per questa cometa è praticamente impossibile fare previsioni sulla sua luminosità futura: se l’andamento della prima decade di aprile verrà mantenuto, a fine mese la C/2015 ER61 potrebbe addirittura raggiungere la soglia della visibilità ad occhio; nelle effemeridi che seguono le magnitudini indicate sono solo indicative. L’orbita è un’ellissi estremamente allungata con perielio a poco più di 1 U.A. dal Sole, afelio a oltre 380 U.A. e periodo di quasi 8000 anni, con un’inclinazione rispetto all’eclittica di soli 6°.

Consigliamo quindi di munirsi di un binocolo e seguire la PANSTARSS tra le stelle del Capricorno e dell’Acquario prima dell’inizio dell’alba, senza dimenticare gli altri due astri chiomati tuttora visibili dei quali abbiamo dato notizia in precedenti news.

Nella mappa è riportato il percorso apparente della cometa fino alla fine del mese di aprile.


 

Fonte: astronomianews.it

Lunedì, 10 aprile 2017

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti