Appuntamento con la scienza

  • Modifica

Si sono svolte generando curiosità ed interesse le due serate organizzate in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Taio incentrate su un argomento che, da sempre, crea dibattiti e discussioni: l'origine dell'universo. Relatori degli incontri sono stati il Dott. Paolo Ochner, fisico astronomo dell'Osservatorio astrofisico di Asiago e il Prof. Gianfranco Cavalleri, ordinario di fisica presso l'Università Cattolica di Brescia. Entrambi, con professionalità e competenza hanno saputo guidare i numerosi presenti attraverso un viaggio a ritroso nel tempo iniziato quasi 14 miliardi di anni fa partendo da un punto in cui la materia, trovandosi in condizioni di temperatura e densità estreme, diede vita al fenomeno del Big Bang, teoria questa al momento maggiormente accreditata come autrice della creazione e dell'espansione dell'universo. È necessario far trascorrere 4 milioni di anni, lasso di tempo questo in cui, partendo dall'esatto momento di formazione dello spazio-tempo, ha avuto origine il primo atomo di idrogeno e poi la formazione di galassie e di stelle. Dopo circa 8 miliardi di anni si è iniziato a formare il nostro sistema solare, e infine la Terra, fino ad arrivare a circa 4 miliardi di anni fa, epoca in cui è comparsa la prima forma di vita sul nostro pianeta..

Da questo punto in poi le teorie, le ipotesi e le idee si fanno maggiormente dibattute. Passando dalla teoria della Panspermia che ci induce a pensare che la vita nasca e sia diffusa nello spazio interstellare, alla teoria evolutiva di Darwin e a quella dell'Evo-Devo, che prevedono forme di vita limitate dai geni e dalla selezione naturale, e infine, con l'asserzione che l'universo non può esistere senza la presenza di qualcosa di natura qualitativamente diversa dalla materia, ognuno, a suo modo, ha saputo consolidare le proprie idee confermando però l'opinione comune che la vita è e rimane un incantevole mistero.

La passione e la curiosità che ci accomuna ci ha riuniti in un folto gruppo per la visita guidata agli Osservatori Astrofisici di Asiago, un'altra esperienza positiva che ci ha arricchiti di nozioni e di immagini provenienti dal profondo cielo a cornice di un pensiero insistente e curioso:

…chissà quanti telescopi in questo momento staranno cercando di soddisfare la curiosità scaturita anche dalla nostra presenza nell'universo !

Tre tipi di universo: chiuso, aperto e piatto

  • Quello dell'universo chiuso che si evolve verso un destino di collasso della materia che finirà con un gigantesco evento, il Big Crunch.
  • Quello stazionario che comporta un universo statico, che non cambia.
  • Quello aperto che prevede un universo che tende ad espandersi all'infinito.

2010 serate universo 2.jpgIMGP0072.jpgIMGP0076.jpgIMGP0082.jpgIMGP0085.jpgIMGP0090.jpgIMGP0092.jpgIMGP0094.jpgIMGP0095.jpgIMGP0097.jpgIMGP0098.jpgIMGP0099.jpgIMGP0101.jpgIMGP0105.jpgIMGP0107.jpgIMGP0108.jpgIMGP0109.jpgIMGP0112.jpgIMGP0114.jpgIMGP0118.jpgIMGP0127.jpgIMGP0130.jpgIMGP0135.jpgIMGP0139.jpgIMGP0140.jpgIMG_0001.jpgIMG_0005.jpgIMG_0006.jpgIMG_0007.jpgIMG_0010.jpgIMG_0013.jpgIMG_0015.jpgIMG_0017.jpg


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti