MALGA DI ROMENO - SAT

Il monte Roen, la malga di Romeno con a fianco la chiesetta dedicata alla Madonna delle Nevi, a ovest il gruppo del Brenta e più giù, in fondo, la Valle dell’Adige… uno scenario spettacolare in cui posizionare i telescopi e avere la sensazione di veder fondere la linea di confine tra terra e cielo.

Lo scorso 18 maggio, in collaborazione con il gruppo SAT sezione di Taio, è stata organizzata una serata che ha spinto ancora più in alto il punto di osservazione di chi già ama camminare ad alte quote.

Stagliati ad ovest una falce di Luna crescente e il brillante pianeta Venere hanno fatto da overtoure alla serata con una magistrale spiegazione del cielo a occhio nudo. Le principali stelle hanno fatto da guida alla ricerca delle costellazioni soffermandoci a est dove Giove era ben visibile con i suoi satelliti e passando infine all’unico oggetto del profondo cielo (M44) che siamo riusciti a osservare prima che le nuvole stendessero il sipario su quello che altrimenti sarebbe potuto essere uno spettacolo di ineguagliabile bellezza.

kc

IMG-20180521-WA0005.jpgIMG-20180521-WA0006.jpgIMG-20180521-WA0007.jpgIMG-20180521-WA0008.jpgIMG-20180521-WA0009.jpgIMG-20180521-WA0010.jpgIMG_20180518_212537.jpgIMG_20180518_212551.jpgIMG_20180518_212606.jpgIMG_20180518_212639.jpgIMG_20180518_212641.jpgIMG_20180518_212648.jpgIMG_20180518_212701.jpglocandina sat.JPG

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti