Bosone di Higgs

  • Modifica

Venerdì 6 dicembre è in programma un’importante serata all’auditorium comunale di Taio: lasciamo per alcune ore l’astronomia per addentrarci in una materia altrettanto affascinante e misteriosa: la meccanica quantistica e, in particolare, il Bosone di Higgs, scoperto al CERN di Ginevra nell’agosto del 2012. Ospite è il prof Corrado Lamberti, astrofisico e divulgatore scientifico, già grande amico nonché collaboratore in passato della professoressa Margherita Hack. Il pubblico fortunatamente non manca, poco meno di un centinaio di persone.  Il prof Lamberti, oltre che grande conoscitore della meccanica quantistica, si rivela un ottimo divulgatore, capace di attirare l'attenzione anche di chi (noi compresi) conosce poco o nulla la materia. Inizia descrivendoci l'atomo e la sua composizione, per passare poi al modello standard che elenca le particelle elementari a oggi conosciute. Solo verso la fine inizierà a spiegarci in cosa consiste il Bosone di Higgs e il motivo per cui è stato ribattezzato “la particella di Dio”. Non sono mancate le domande, segno che il tema, anche se piuttosto complesso, era di interesse. La serata termina con il racconto di alcuni divertenti aneddoti riguardanti Margherita Hack. Un grazie al Prof Lamberti e alla moglie per la cortesia dimostrata e la capacità di affrontare un tema così complesso e oscuro in una maniera così coinvolgente.

IMGP6539.JPGIMGP6540.JPGIMGP6542.JPGIMGP6543.JPGIMGP6544.JPGPubblicazione bosone.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo il tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti